Cavallo: un erbivoro "speciale"

Cavallo: un erbivoro "speciale"


Nutrendosi esclusivamente di alimenti di origine vegetale definiamo il cavallo un erbivoro. Allo stato brado egli riesce a selezionare le graminacee grazie alla presenza di lunghi peli tattili localizzati sul labbro superiore e sotto il mento. Un cavallo al pascolo passerà gran parte del suo tempo mangiando. L’erba gli fornirà una buona quota di fibra grezza, acqua elettroliti e vitamine che gli consentono di vivere e star bene. Il cavallo allevato in stalla, invece, e soprattutto quello sottoposto a lavoro avrà bisogno di una dieta che gli fornisca oltre l’energia di mantenimento anche l’energia supplementare utilizzata con il lavoro svolto. Gli alimenti disponibili per alimentare il cavallo sono numerosi e diversi. Il valore nutritivo e i metodi di utilizzazione degli alimenti devono essere ben conosciuti per costituire delle razioni equilibrate ben consumate dal cavallo.