Bambini e cavalli: relazionarsi per capirsi!

Bambini e cavalli: relazionarsi per capirsi!


Prima di imparare le tecniche, qualsiasi scuola seria di equitazione, insegna al bambino a relazionarsi con il cavallo, a prendersene cura. Sotto la supervisione di un adulto, al bimbo viene, quindi, chiesto di stabilire un rapporto con l'animale entrando nella sua casa, i box della scuderia, accarezzandolo, tranquillizzandolo se eventualmente dovesse mostrare paura o diffidenza. Queste prime fasi sono essenziali perché la relazione tra i due possa essere proficua dopo. Imparare a rapportarsi con un essere vivente è qui fondamentale come imparare a cavalcarlo, portarlo al trotto o al galoppo. Inoltre, aiuta a scoprire quelli che sono i propri limiti e inculca il senso di responsabilità. Generalmente si comincia insegnando al bambino a portare a mano il cavallo lungo un circuito stabilito, mettergli e togliergli la cavezza, pulirlo. Si tratta di fasi preliminari fondamentali che non andrebbero mai sottovalutate. E rappresentano per il piccolo cavallerizzo il primo passo alla scoperta dell'equitazione.