L'avena nell'alimentazione del cavallo: pregi e difetti

L'avena nell'alimentazione del cavallo: pregi e difetti


Se si considera che un cavallo di taglia medi pesa circa quattro, cinque quintali, la quantità giornaliera di avena che va somministrata si aggira attorno ai quattro, cinque chilogrammi, considerando che la dose va aumentata se il cavallo esercita attività agonistica o lavorativa. L’avena rappresenta infatti la principale fonte di carboidrati per il cavallo, donando allo stesso tempo un apporto di proteine importante.

Va considerato che essa contiene una particolare sostanza, l’avenina, che provoca un effetto di eccitamento muscolare al cavallo. sarà quindi utile moderarne l’uso quando il cavallo è a riposo per non provare sovraeccitazione nell’animale.